Intervista a Massimo Mazzucco

Ringraziamo Massimo Mazzucco per la disponibilità concessa e ringraziamo tutti i lettori di Nonsiamosoli.com per averci stimolato anche su tematiche non direttamente connesse all’ufologia. Buona Lettura

CHI E’ MASSIMO MAZZUCCO?

Ho 57 anni. Fino a 35 anni circa ho fatto il fotografo di moda, poi ho lasciato quel mestiere per dedicarmi al cinema. Ho fatto alcuni film in Italia, vincendo alcuni piccoli premi al Festival di Venezia. Nel 1995 sono venuto a vivere a Los Angeles, per continuare qui il mestiere di regista e sceneggiatore.

Poi c’è stato l’11 settembre, e da quel giorno per me è cambiato tutto. Pur senza capire bene cosa fosse successo, sentivo che era stato perpetrato un inganno di dimensioni enormi nei confronti di tutta la popolazione mondiale, e ho cominciato ad approfondire meglio l’argomento. Questo ha portato, nel 2004, alla nascita del mio sito, luogocomune.net, dove sono subito affluite moltissime persone che, come me, non credevano alla versione ufficiale dell’11 settembre. Tutto questo lavoro di ricerca ha portato al documentario “Iganno globale”, e quindi ho fatto la transizione dal cinema di fiction al documentario di tipo politico senza nemmeno accorgermene.

A quel punto ovviamente ho cominciato a fare una scoperta dopo l’altra, e da quel giorno deciso che fosse la rete il modo migliore per cercare di diffondere i risultati del mio lavoro di ricerca.

COSA TI HA SPINTO VERSO LE TEMATICHE “COMPLOTTISTE”?

“Complottista” è un termine fasullo, con il quale si vorrebbero etichettare le persone che vedono cospirazioni e complotti dappertutto. Io non sono così. A me piace partire sempre da una ricerca dei fatti, e giungere alla conclusione che c’è stato eventualmente un complotto solo dopo aver esaminato con cura questi fatti.

Ovviamente, dopo aver studiato a fondo diversi casi importanti – come l’assassinio Kennedy, la nascita della cosiddetta ” mafia farmaceutica”, la proibizione della cannabis, e la soppressione sistematica di tutte le notizie relative agli UFO, ci si rende conto che alla radice di questi problemi c’è sempre lo stesso gruppo di potere, che da un centinaio di anni a questa parte controlla il mondo senza bisogno di mostrare mai il proprio volto.

SECONDO TE ESISTE UN COMPLOTTO LEGATO ALLA PRESENZA EXTRATERRESTRE SULLA TERRA?

Non ho mai potuto studiare a fondo la questione, ma diversi indizi e diverse fonti mi suggeriscono chiaramente che esista un qualche tipo di alleanza fra i vertici dei poteri umani e di eventuali razze di extraterrestri. Diciamo che, di fronte a questa marea di informazioni, mi stupirei del contrario.

SE SI’, IN CHE MISURA I GOVERNI, I MEDIA E I MILITARI SONO COLPEVOLI DI TACERE E IN CHE MISURA CERCANO, INVECE, DI SALVAGUARDARE UN “EQUILIBRIO”?

Temo purtroppo che i governi,intesi come pubblici rappresentanti eletti dalla popolazione, sappiano poco nulla di questa realtà nascosta. Ricordo che, mentre realizzavo il film sugli UFO “I padroni del mondo”, mi colpì molto il fatto che presidenti come Carter e Clinton abbiano voluto sapere di più sulla situazione degli extra-terrestri, ma che a loro stessi siano state negate queste informazioni dalla ristretta elite dei militari che le detiene.

PENSI CHE IL CICAP SIA UNO DEI TANTI MEZZI UTILIZZATI DAI GOVERNI PER GETTARE DISCREDITO SU CIO’ CHE NON SI PUO’ SAPERE?

La nascita del cosiddetto “debunking” risale ufficialmente al “Robertson Panel”, un documento segreto del Pentagono nel quale i militari stabilivano chiaramente la necessità di disseminare false informazioni sugli UFO tramite i media e ogni altro possibile ente ufficiale o semi ufficiale. Chi abbia visto il mio video “Piero Angela non dice la verità” avrà trovato diversi esempi di come queste istruzioni, emanate negli anni ’50 dal Pentagono, vengano ancora oggi messe in atto da personaggi, come i membri del CICAP, che io considero dei veri e propri servitori del potere occulto.

SE SI’, COME SI PUO’ CREARE UNA VERA INFORMAZIONE CHE CONTRASTI LA “FALSA VERITA'” DEI MEZZI D’INFORMAZIONE?

La vera informazione esiste già, e si trova in internet. Chiunque voglia conoscere la verità, o comunque l’aspetto nascosto di un qualunque evento storico, può già farlo grazie alla rete. E gli effetti cominciano già a farsi vedere. Abbiamo avuto un esempio recente con la nomina di Monti a primo ministro: in internet si è scatenata un tale putiferio sulle vere radici e le vere alleanze di questo personaggio, che le reti televisive non hanno potuto ignorarlo, facendo rimbalzare anche a livello ministri informazioni che fino ad ora erano conosciute anche in rete. Ci vorrà del tempo, prima che le nuove generazioni imparino a raccogliere proprie informazioni dalla rete, ma ormai il meccanismo è avviato, e credo che sia impossibile fermarlo.

QUALI SONO I DUE EVENTI ACCADUTI PIU’ COPERTI / MANIPOLATI DELLA STORIA DELL’INFORMAZIONE SECONDO LA TUA ESPERIENZA?

Per poter rispondere dovrei presumere di conoscere TUTTI gli eventi più importanti della storia che sono stati coperti o manipolati dall’informazione. Ma ho imparato da tempo a non essere mai certo di nulla, per cui posso solo elencare i due che ritengo più importanti fra quelli che fino ad ora ho identificato. Il primo è sicuramente la realtà delle razze extraterrestri che ci circondano, l’altro è quello che possiamo genericamente definire il problema delle scie chimiche.

COSA NE PENSI DELLE SCIE CHIMICHE?

Quella delle scie chimiche è una questione che ho iniziato ad approfondire soltanto di recente. Non dispongo quindi di conclusioni certe, ma posso già dire che sicuramente si tratta di un mostro dalle mille braccia, è quella che riguarda l’irrorazione dei cieli per motivi strettamente climatici è probabilmente la meno importante di tutte. In realtà stiamo parlando della lotta per il controllo globale dello spazio atmosferico, che viene condotta – dagli americani ma non soltanto – sia a livello locale, con l’erogazione di diversi composti chimici tesi a favorire la migliore conduttività dell’aria per motivi militari, sia a livello globale, con interventi tesi a modificare l’ampia zona della ionosfera (HAARP). Questi due livelli operativi che sembrano apparentemente indipendenti l’uno dall’altro, possono invece venire a congiungersi nel momento in cui si volesse utilizzare le radiazioni di HAARP per controllare il comportamento di un certo strato di popolazione. C’è poi l’aspetto della guerra batteriologica, che è il più terrificante di tutti, perché sembra che ormai siamo arrivatio al confine fra organismi viventi “naturali” e organismi viventi di natura sintetica. Spero di concludere al più presto le mie ricerche, per riassumere al meglio quello sarà riuscito a capire su questa situazione decisamente terrificante sotto ogni punto di vista.

MILITARI, GOVERNI, MEDIA, BANCHIERI, RELIGIOSI, METTILI IN ORDINE IN BASE AL LORO REALE POTERE SULLA POPOLAZIONE MONDIALE…

I banchieri e militari sono mio parere il livello più alto di potere di natura strettamente umana. Se poi esistono altri poteri a cui debbono rispondere costoro, non sono in grado di dirlo. I governi sono semplicemente l’interfaccia visibile di questo potere, ment

re i media sono lo strumento di controllo al loro servizio. Fingono di diffondere informazioni in modo indipendente, mentre si guardano bene dal presentare al pubblico qualunque verità che riveli la reale struttura del potere che li governa.

La democrazia è semplicemente l’invenzione più geniale degli ultimi secoli, poichè permette di esercitare il potere assoluto sulle popolazioni, lasciandole nell’illusione di essere loro a decidere dei propri destini.

DOVE TI POSSONO TROVARE I NOSTRI LETTORI? (PUOI INTRODURRE TUO SITO WEB, LIBRI ECC, PUOI ANCHE INVIARMI UN LINK DIRETTO ALL’ACQUISTO)

Come ho detto, il mio sito è luogocomune.net. Lì potete trovare tutti i miei DVD. Vorrei però ricordare che i miei lavori sono anche disponibili gratuitamente in rete, per cui considero l’acquisto dei DVD come la semplice forma di supporto per chi vuole aiutarmi nel mio lavoro. Chi non può permetterselo, o non lo ritiene necessario, non è obbligato a farlo.

 

Intervista di Gianluca Santaniello

@nonsiamosoli.com

Intervista concessa in esclusiva per www.nonsiamosoli.com per utilizzare questa fonte bisogna riportare il link al nostro sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *