Mistery Collection

Feed del sito

Nessun URL del feed specificato.

Statistiche Visite

Facebook

Notizie flash

Ufo in Nuova Zelanda, aperti archivi sugli avvistamenti

L’Esercito della Nuova Zelanda ha declassificato centinaia di rapporti militari su dei presunti avvistamenti UFO e persino di incontri con alieni. Tali documenti contengono più di 2.000 pagine di dati che includono le testimonianze di civili, militari, piloti commerciali che hanno affermato di aver visto in cielo o in altri luoghi degli oggetti volanti non identificati.

Leggi tutto...
Glossario Ufologico PDF Stampa E-mail
Il nostro Glossario ufologico in continuo aggiornamento...

  GLOSSARIO

 

AAP: acronimo per "anomalous aerial phenomena", fenomeni aerei anomali, variante di quella UFO.

Abduction: letteralmente, in inglese, "rapimento". Il termine indica i casi di presunto sequestro di testimoni da parte degli "occupanti" degli UFO (vedi), particolarmente studiati da Budd Hopkins e John Mack

Adamski, George: astrofilo misticheggiante polacco-americano, capostipite dei "contattisti" (vedi).

Agenti del discredito: personaggi utilizzati per screditare l'ufologia ed il fenomeno in generale, a scapito dei testimoni e con la strumentalizzazione di individui divenuti noti e poi ridicolizzati ("contattisti" inattendibili,"cultisti" esaltati, mistificatori prezzolati, etc.) difronte al pubblico.

Airships: letteralmente "aeronavi". I misteriosi corpi volanti segnalati dalla stampa statunitense nel 1896/97.

APRO: "Aerial Phenomena Research Organitation" creato e diretto fin dal 1952 in USA da Coral e Jim Lorenzen. Primo centro di studio civile americano sugli UFO, scomparso dopo 36 anni di attività.

Archeologia spaziale: l'insieme degli enigmi archeologici apparentemente ricollegabili a presunte presenze extraterrestri nel passato. E più corretto il termine "paleoastronautica " .

Arnold, Kenneth: il protagonista della prima segnalazione degli UFO riportata ufficialmente come tale dalla stampa USA nel 1947.

Black-out: interruzione di corrente presumibilmente causata dal passaggio di UFO a bassa quota, come conseguezna di interferenze elettromagnetiche indotte.

BUFORA: sigla per "British UFO Research Association", principale organismo ufologico inglese.

BVM: acronimo per "Blessed Virgin Mary" (Beata Vergine Maria), indicante I fenomeni riferiti alle apparizioni di carattere "mariano" intese quali casi particolari di "entità animate" (vedi) ovvero di CE;3 (vedi).

CE3: sigla per Close Encounter of the Third ~ind (=incontro ravvicinato del terzo tipo), desunta dalla "classificazione Hynek" (vedi). E italianizzata in "IR 3 ".

Classificazione Hynek: dovuta all'astrofisico Hynek (vedi), è la prima classificazione scientifica dei fenomeni UFO divisi in: I) luci notturne - UFO visti di notte a grande distanza; 2) dischi diurni - UFO visti di giorno a grande distanza; 3) casi radar-visuali - segnalazioni di UFO confermate strumentalmente; 4) incontri ravvicinati del primo tipo UFO visti a distanza ravvicinata senza altri effetti; 5) incontri ravvicinati del secondo tipo UFO visti a distanza ravvicinata con effetti fisici (termici, meccanico-dinamici, elettro-magnetici, chimici); 6) incontri ravvicinati del terzo tipo UFO visti a distanza ravvicinata al suolo con presenza di "entità animate " umanoidi ad essi associata. Più recentemente, è stato suggerito di fare uso dell'espressione "incontri ravvicinati del quarto tipo" per definire i casi di "abduction" (vedi) e di quella "incontri ravvicinati del quinto tipo" per indicare quelli di presunta esogamia (vedi).

Clipeologia: studio delle tradizioni mitologiche e storiche ricollegabili alla presenza di UFO nel passato (dal termine "clypei ardentes", scudi infuocati, usato da vari scrittori latini per descrivere eventi di tipo UFO).

Cloni: esseri nati attraverso un processo genetico di clonazione, identici fra loro.

Comitato per l’uso pacifico dello spazio: l'ente dell'ONU presso cui, nel 1978, è stata costituita una commissione internazionale di cinque esperti per lo studio del fenomeno UFO. Ne erano componenti l'astrofisico Hynek, l'astronomo e matematico Vallée, lo psicologo Saunders, l'astronauta Cooper e il fisico Poher.

Condon, Edward: fisico americano, direttore della commissione governativa statunitense sugli UFO operante alla fine degli anni Settanta su incarico dell'USAF (vedi). Le conclusioni negative del cosi detto "Rapporto Condon", in contrasto con l'alta percentuale di casi inspiegati in esso contenuti, furono indicate come una ulteriore manifestazione della "congiura del silenzio" e come miranti a tranquillizzare l'opinione pubblica degli USA. E al fisico J. Mc Donald (vedi), al "principal investigator" della Commissione Condon D. Saunders (vedi) e al NICAP (vedi) che va il merito di aver invalidato le conclusioni del controverso "Rapporto".

Congiura del silenzio: atteggiamento generalizzato delle autorità, motivato da ragioni di ordine pubblico, mirante a minimizzare, ignorare o screditare le notizie di segnalazioni di UFO per tema delle imprevedibili conseguenze psico-sociologiche che l'ammissione della realtà di un fenomeno sconosciuto e incontrollabile potrebbe avere sulle masse: panico, isterismo, crisi di autorità, anomia.

Contattisti: i soggetti che si dicono in contatto continuato con presunte creature extraterrestri, direttamente o a mezzo di percezione extra-sensoriale. Essi manifestano atteggiamenti di vero e proprio "cultismo" (vedi) dalle tinte millenaristico-apocalittiche, senza però produrre prove concrete delle loro affermazioni

Cover up: in inglese, attività di copertura, "insabbiamento ".

Crop circloes: i misteriosi "cerchi nel grano", tracce di ignota origine e natura, inizialmente segnalate in Inghilterra, da taluni riferite al fenomeno UFO.

Cufos: sigla per "Center for UFO Studies"; è il centro fondato a Chicago da Hynek (vedi) e oggi a lui intitolato (JAH/CUFOS).

Cultismo: atteggiamento che trasforma l'interesse per il problema in vera e propria "ufolatria": gli UFO e i loro presunti occupanti ridotti a una sorta di culto irrazionale e millenaristico di "salvezza dall'alto" imperniato sulla figura carismatica del "contattista". Gli "occupanti" (vedi) sono visti come una sorta di "deus ex machina".

CUN: Centro Ufologico Nazionale, il più serio e autorevole ente italiano per lo studio degli UFO. Operante da 30 anni, ha rapporti di collaborazione con il Ministero della Difesa. Alla sua attività si sono rifatte, in sede politica, le interrogazioni parlamentari rivolte al Governo da vari deputati.

Debunking: letteralmente, in inglese, "discredito". La soluzione indicata dalla CIA (il servizio segreto USA) nel 1953 per evitare nell'opinione pubblica un ulteriore sviluppo dell'inquietudine indotta dalle continue apparizioni di UFO.

Dischi Volanti: il nomignolo popolare degli UFO in uso negli Anni Cinquanta e Sessanta.

EBE: sigla per "entità biologiche extra terrestri".

Entità animate: gli "occupanti" (vedi) degli UFO secondo la terminologia di Hynek (vedi).

Esobiologia: la moderna branca della biologia che studia le possibilità di vita fuori della Terra.

Esogamia: letteralmente,"unione biologica con esseri extraterrestri"; il termine indica i presunti casi, da quello Villas Boas in poi, implicanti supposti rapporti sessuali fra soggetti umani e "occupanti" (vedi).

ETH: sigla per "Extra-Terrestrial Hypothesis".

Extraterrestre, Ipotesi: tuttora molto seguita, i suoi limiti potrebbero essere superati dall'ipotesi "parafisica" (vedi).

Flap: termine indicante il clima di tensione indotto dal "crescendo" di una "ondata" (vedi).

FOIA: sigla per "Freedom for Information Act", la legge USA sulla Libertà di Informazione grazie alla quale molti documenti ufficiali sugli UFO sono stati declassificati e resi disponibili.

Foo-Fighters: in slang, "caccia infuocati" (dal francese feu, fuoco) il termine indica corpi volanti sconosciuti segnalati dai piloti alleati, tedeschi e giapponesi negli ultimi mesi del secondo conflitto mondiale.

Fort, Charles: ricercatore statunitense e ufologo ante litteram riunì, fra le due Guerre Mondiali, nel suo libro dei dannati" un insieme di segnalazioni e di manifestazioni inesplicabili, molte delle quali ricollegabili al problema, del cui studio è oggi considerato il "padre spirituale".

FSR: sigla della Flying Saucer Review britannica, una delle più prestigiose pubblicazioni ufologiche mondiali.

FUFOR: sigla per "Fund for Ufo Research", il fondo scientifico americano per la ricerca sugli UFO.

GEPAN: Acronimo per "Groupement d'Etude des Phénomènes Aerospatiaux Non-identifiés", cioè "Gruppo Studi Fenomeni Aerospaziali Non Identificati ". E la sigla indicante l 'Ente governativo francese per lo studio degli UFO, costituito nel 1977 nell'ambito del CNES (Centro Nazionale Studi Spaziali); oggi è divenuto il SEPRA (vedi). Lo hanno diretto il fisico Claude Poher, il dr. Alain Esterle, e oggi l'ing. Jean Jaques Velasco. Ha sede a Tolosa

Grande Gioco: I'insieme dei talvolta contraddittori dinamismi innescati nei confronti delle masse, attraverso operazioni di intelligence più o meno palesi, dalle Grandi Potenze di fronte al problema degli UFO, allo scopo di evitare il collasso socio-culturale globale attraverso un graduale condizionamento occulto del pubblico mondiale atto a eliminare nel lungo periodo i rischi dell'impatto del contatto" fra l'umanità e civiltà extraterrestri.

House of Lords UFO Study Group: commissione parlamentare permanente per lo studio degli UFO costituita nel 1979 presso la Camera dei Lord, presieduta dal Conte di Clancarty (Brinsley Le Poer Trench, scomparso nel 1995).

HRMS: sigla per "High Resolution Microwave Survey" (Rilevamento di Micro-onde ad Alta Risoluzione), sostitutiva della precedente SETI.

Hynek, Joseph Allen: astrofisico americano di origine cecoslovacca, per oltre 20 anni consulente del Project Blue Book (vedi). Negli anni '60 si dissociò dalla politica del debunking (vedi) dell'USAF (vedi) e dette origine al "Collegio Invisibile", un gruppo di scienziati di vari paesi mirante a studiare gli UFO al di fuori di pressioni politico-militari. Autore della "classificazione Hynek" (vedi) e massima autorità mondiale sugli UFO, ha fondato in USA il Center for UFO Studies. E morto nel 1986.

Impianti da UFO: supposti corpi artificiali miniaturizzati riscontrati nel cranio di soggetti vittime di "abduction".

Ipnosi regressiva: tecnica ipnotica sovente utilizzata nella ricostruzione testi mondiale dei casi di "abduction " (vedi).

Jessup, Morris: scienziato e saggista americano, instancabile divulgatore ufologico negli anni '50. Il suo apparente suicidio suscitò molti interrogativi.

Keel, John: fautore con Vallée (vedi) della ipotesi parafisica in ufologia.

KGB: acronimo per "Komitet Gosudarstvennoi Bezopasnosti", Comitato per la Sicurezza dello Stato. E il servizio segreto sovietico, oggi ribattezzato FBS (Servizi di Sicurezza Federali).

LDNL: sigla per Lumières Dans La Nuit, la migliore pubblicazione ufologica francese.

Lorenzon, Coral e Jim: fondatori e dirigenti dell 'APRO (vedi).

Mantell, Thomas: capitano pilota dell'USAF, morto in circostanze oscure mentre inseguiva un UFO nel cielo diurno del Kentucky su ordine del proprio comando (1948). Non fu che il primo incidente del genere, che denoterebbe casi di ostilità degli UFO.

Mars Mission, The team scientifico USA composto da ex ricercatori NASA, impegnati nell'analisi di tracce di presunte attività extraterrestri su Marte e altri corpi celesti. Ne è portavoce Richard Hoagland

Mc Donald, James E.: fisico atmosferico dell'Università dell'Arizona, battagliero oppositore della "congiura del silenzio". E morto apparentemente suicida nel 1971 come il suo collega e predecessore Morris K. Jessup (vedi).

MIB: sigla di Men In Black, uomini in nero. Indica i presunti personaggi (probabilmente esponenti dei servizi segreti) che più volte avrebbero indotto al silenzio ricercatori privati nel quadro della "congiura del silenzio" (vedi). Il termine deriva dagli impermeabili scuri sovente indossati dai misteriosi MIB.

Mimesi celeste: la supposta tendenza degli UFO a manifestarsi talvolta in concomitanza di fenomeni astronomici (scia mi meteorici) per "mascherare" la loro presenza.

Missing Time: espressione traduci bile con -"tempo mancante", e riferita al "vuoto temporale" riscontrato nella memoria di soggetti protagonisti di episodi di "abduction" (vedi), probabilmente causato da un fenomeno di rimozione inconscia dell'evento traumatico.

MUFON: il "Mutual UFO Network" diretto da Walter Andrus. Operante in collegamento con il CUFOS (vedi), è il centro di studi più accreditato in USA per gli UFO.

Mutlilazioni animali misteriose: (M.A.M. in sigla, da "Mysterious Animal Mutilations"): di origine ufologica secondo Linda Howe, massima autorità sul tema.

NASA l'Ente Spaziale degli USA. Nel 1977 rispose negativamente all'invito del Presidente J. Carter ad occuparsi degli UFO.

NATO sigla (in francese OTAN) indicante l'Organizzazione del Trattato del Nord-atlantico (e comprendente anche l'Italia costituita a carattere difensivo (in funzione principalmente anti-URSS) nel dopoguerra . Varie fonti e circostanze indicano che l'Alleanza si sarebbe occupata e si occupi degli UFO, operando quale collettore di informazioni pergli USA, in Europa e in Canada

NICAP sigla per"National Investigations Committee on Aerial Phenomena" di Washington (oggi cessato).

NORAD: il sistema di "Difesa Aerospaziale del Nord America" statunitense, composto da una maglia radar atta a individuare qualunque velivolo o missile in avvicinamento agli USA, e conseguentemente pure gli UFO.

Occupanti: le "entità animate" della classificazione Hynek, (vedi) quelle segnalate dai testimoni di "incontri ravvicinati del terzo tipo".

Ondata: tipica delle manifestazioni ufologiche, è la tendenza alla concentrazione delle segnalazioni in un ambito spazio-temporale ben definito. E' caratterizzata da un "crescendo" e meno frequentemente da un "diminuendo".

Ortotenia: dal greco "orthotenos", disposto in linea retta. Con tale termine si indica l'apparente tendenza dei fenomeni UFO a manifestarsi, nel corso di una "ondata" (vedi), lungo "corridoi" rettilinei e quindi secondo un assetto intelligente e preordinato di carattere ricognitivo. La scoperta si deve all'ing. Aimé Michel, dallo studio della casistica francese del 1954.

Paleoastronautica: lo studio di possibili attività astronautiche nel passato.

Parafisica, Ipotesi: secondo essa gli UFO avrebbero origine da un mondo "parallelo" attraverso "soglie" spazio-temporali su altre dimensioni della realtà Econ cUiabile con l'ipotesi Extraterrestre (vedi).

Project Blue Book: "Progetto Libro Azzurro". L'ufficio investigativo sugli UFO dell'USAF (vedi), operante a tutto il 1969. Sostituì i precedenti "ProjectSign", "Project Grudge" e "Project Twinkle".

Project Magnot: gruppo di studio governativo costituito nel 1950 dal Ministero dei Trasporti del Canada e diretto da Wilbert H. Smith. n progetto, che studiava in particolare gli aspetti e le proprietà elettromagnetico-gravitazionali del fenomeno UFO, fu chiuso nel 1954. Smith propendeva chiaramente per la ETH (vedi).

Project Second Storey: progetto governativo canadese varato nel 1952 per investigare il fenomeno UFO. Appoggiatosi nel 1965 all'Air Defense Command, dal 1969 tutti i dati furono trasferiti al Consiglio Nazionale delle Ricerche canadesi che archivia ogni eventuale rapporto senza investigarlo.

Roswell: località del New Mexico (USA), sede di una base aeronautica, in prossi mità della quale, nel luglio del 1947, si sarebbe avuto il primo UFO-crash (vedi). Inizialmente accantonato dopo le successi ve smentite dei militari intervenuti (seguite a iniziali ammissioni sulla effettiva caduta di un "disco volante"), il caso si sta dimo strando oggi sempre più attendibile.

RPV: sigla per "Remotely Piloted Vehicles", veicoli aerei pilotati a distanza. Si riferisce agli ordigni teleguidati (e solitamente miniaturizzati) utilizzati a fini spionistici per la rilevazione aerea delle Grandi Potenze, aventi caratteristi che ben dissimili da quelle degli UFO.

Ruppelt, Edward: fu il responsabile del "Project Blue Book" (vedi) fino al 1953. Il suo volume rapporto sugli UFO" è un classico nel suo genere.

Saunders, David: "Principal Investigator" della Commissione Condon (vedi) e autore del "Contro-Rapporto Condon" dal titolo UFO's? Yes!

SEPRA acronimo per "Sen~iced'Expertise des Phénomènes de RentréeAtmospherique". Ha sostituito nel 1989 il GEPAN(vedi).

SETI: acronimo per "Search for Extraterrestrial Intelligence", il progetto scientifico internazionale per la ricerca radioastronomica di civiltà extraterrestri, ribattezzato HRMS (vedi) nel 1953.

Shock culturale: la condizione di anomia diffusa (crollo di norme e valori di riferimento) indotta dall' "impatto del contatto" fra culture diverse in una civiltà inferiore.

SIOS: il Servizio Informazioni Operativo e Situazione Interarma dello Stato Maggiore Difesa italiano. Si occupa delle indagini militari sugli UFO in Italia, coordinate dal 2° Reparto dello Stato Maggiore dell'Aeronautica, presso lo Stato Maggiore della Difesa.

SOBEPS: acronimo per "Société Belge d'Etude des Phénomènes Spatiaux", l'ente di ricerca privato sugli UFO più importante del Belgio.

Teleportation:fenomeno di trasporto a distanza di uomini e mezzi, associato a manifestazioni ufologiche e talvolta a casi di "abduction" (vedi). E assimilabile all'acronimo ITF (Instant Trans-ference).

Terrestre, Ipotesi: ormai accantonata, ha avuto un documentato sostenitore nel primo Renato Vesco. E stata riproposta da M. Coppetti in rapporto agli RPV(vedi).

UAP: acronimo per "Unidentified Aerial Phenomena", fenomeni aerei non identificati, sigla affine a quella UFO.

UFOCAT: catalogo computerizzato delle più attendibili segnalazioni, realizzato dal prof. Saunders, già membro della Commissione Condon. Oggi, dopo la sua cessione al CUFOS del prof. Hynek, l'UFOCAT comprende oltre centomila casi da tutto il mondo.

UFO-crash: in inglese, "caduta" di un UFO per avaria. il primo a porre il problema fu nel 1950 il giornalista americano Frank Scully.

Umanoidi: termine con cui si sono voluti talvolta indicare, per la loro apparente somiglianza morfologica con l'uomo, le "entità animate" segnalate nei "casi" di "incontri ravvicinati del terzo tipo" (vedi).

Umanoidi volanti: presenze di natura umanoide verosimilmente artificiali denotanti capacità di volo individuale e aventi la probabile funzione di sonde, dall'apparenza ben distinta dagli RPV(vedi).

USAF: acronimo per "United States Air Force", l'Aeronautica Militare degli USA.

USO: sigla da "Unidentified Submerged Objects", oggetti sottomarini non identificati, indicanti le manifestazioni ufologiche associate all'idrosfera (splash-down o decollo dall'acqua di un UFO).

Vallée, Jacques: astronomo e matematico franco-americano, primo a suggerire l'ipotesi "parafisica" (vedi).

Vimana: carri aerei della mitologia indo-ariana, assimilabili agli odierni UFO.

Xenologia: lo studio delle manifestazioni extraterrestri intelligenti in rapporto all'uomo.